Gianni Pollini

light designer

Pollini_720x400

Gianni Pollini

Gianni Pollini svolge attività di light designer dai primi anni 90 per allestimenti di prosa, lirica e danza.
Fino al 1995 realizza le luci degli spettacoli Sogno di una notte di mezza estate, Metamorfosi, Le Troiane del Teatro Del Carretto.
Successivamente per L’Ensemble di Micha van Hoecke firma le luci di Pierrot Lunaire, La Foresta Incantata, Rigoletto.
Dal 1997 contribuisce, con il coreografo Roberto Castello, alla realizzazione di numerosi progetti di danza contemporanea.
È stato anche collaboratore in prosa e lirica dei registi Giovanni Scandella per Il riformatore del mondo, Arturo Cirillo per La morsa, Roberto Latini per L’umo dal fiore in bocca, Gianfranco Pedullà per La scomparsa delle lucciole e Falstaff, Francesco Torrigiani per Cavalleria rusticana, Antonio Petris per L’Amico Fritz, Alessio Pizzech per Tito Manlio, Don Giovanni o sia il convitato di pietra e L’elisir d’amore.
A partire dal 2001 instaura una stretta collaborazione con la Compagnia Lombardi – Tiezzi, disegnando le luci per tutti gli spettacoli con la regia di Federico Tiezzi, tra questi: In fondo a destra-I danni del tabacco, Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini, Antigone di Bertolt Brecht, Gli uccelli, Sogno di un mattino di primavera, I giganti della montagna, I promessi sposi alla provaUn amore di Swann, Non si sa come, Il ritorno di Casanova, Inferno 900La signorina Else.
La collaborazione con il maestro Federico Tiezzi prosegue anche in lirica dove a partire dal 2008 firma le luci delle opere Norma, Iris, Don Quichotte con scene di Pierpaolo Bisleri, La vedova allegra cons cene di Edoardo Sanchi, Lo stesso mare di Fabio Vacchi con le scene di Gae Aulenti, Die Walkure con le scene di Giulio Paolini, tutte con i costumi di Giovanna Buzzi.
Gli ultimi spettacoli di prosa per cui disegna le luci con la regia di Federico Tiezzi sono: Questa sera si recita a soggetto e Freud o L’interpretazione dei sogni di Stefano Massini per il Piccolo Teatro di Milano, con le scene di Marco Rossi e i costumi di Gianluca Sbicca, Calderon di Pier Paolo Pasolini per il Teatro di Roma e la Fondazione Teatro Metastasio e Antigone di Sofocle coproduzione tra la Compagnia Lombardi – Tiezzi e il Teatro di Roma,tutti con le scene di Gregorio Zurla e i costumi di Giovanna Buzzi, Scene da Faust prodotto dalla Compagnia Lombardi- Tiezzi e la Fondazione Teatro Metastasio, con le scene e i costumi di Gregorio Zurla, e Samusa, con Virginia Raffaele, scene di Marco Rossi e costumi di Giovanna Buzzi.

Maggiori informazioni sul sito www.giannipollini.it