Dario Gessati

Scenografo

Dario Gessati

Dario Gessati

Dario Gessati nasce a Milano nel 1976.
Si diploma in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano.
Dal 2003 inizia a collaborare con vari Scenografi e Costumisti come Odette Nicoletti, Alessandro Ciammarughi, Anna Anni, e in particolare Mauro Carosi.
Nel 2004 è Costumista e Assistente Scenografo per Il Flaminio di G.B.Pergolesi con la regia di Michal Znaniecki al Festival Pergolesi-Spontini di Jesi.
Nel 2005 firma i costumi de l’Otello di Giuseppe Verdi per il Devlet Opera Ve Balesi Genel Mudurlugu di Ankara.
Nel 2008 adatta e disegna le scene per Giselle di Adolphe Adam con la regia di Beppe Menegatti e la coreografia di Carla Fracci per la stagione estiva alle Terme di Caracalla del Teatro dell’Opera di Roma.
Nello stesso anno inizia il lungo sodalizio con il regista e attore Arturo Cirillo firmando le scene de L’inseguitore di Tiziano Scarpa al Napoli Teatro Festival (2008); Fatto di Cronaca di Raffaele Viviani in collaborazione con Punta Corsara (2009); Otello di William Shakespeare – Premiato come “Miglior Scenografia” (2010); Napoli Milionaria! di Nino Rota/Eduardo De Filippo al Festival della Valle d’Itria e al Teatro Lirico di Cagliari (2010); L’Avaro di Molière per il Teatro Stabile di Napoli e delle Marche (2010); La morsa di Luigi Pirandello, in collaborazione con La Compagnia Sandro Lombardi (2011). Per lo Stabile del Veneto, L’Infinito di Tiziano Scarpa (2011).
Nella Stagione 2012 è al Festival di Benevento con Ferdinando di Annibale Ruccello, La purga di Georges Feydeau; Lo zoo di vetro di Tennesse Williams e Chi ha paura di Virginia Woolf di E.Albee produzione Tieffe Teatro Menotti di Milano (2014); La donna serpente, musica di Alfredo Casella nuovamente per il Festival della Valle d’Itria e Teatro Regio di Torino, Scende giù per Toledo di Giuseppe Patroni Griffi al Napoli Teatro Festival (2014); La gatta sul tetto che scotta di Tennesse Williams prodotto da Fondazione Teatro della Pergola di Firenze e Nuovo Teatro Gli Ipocriti (2014); Liolà di Luigi Pirandello e Miseria e nobiltà di Eduardo Scarpetta produzione Teatro di Napoli (2016).
Contemporaneamente, firma le scene per il regista Andrea Cigni in vari spettacoli di Lirica tra cui La Traviata (2010) e Ernani (2012) di Giuseppe Verdi per il Circuito Lirico Lombardo; Norma di Vincenzo Bellini (2011) e Carmen di Georges Bizet (2014) al Teatro Comunale di Sassari; La cambiale di matrimonio e L’occasione fa il ladro di Gioachino Rossini per il Teatro Regio di Parma (2014 e 2016).
Per la regia di Mariano Bauduin, L’Isola disabitata di Niccolò Jommelli al Teatro San Carlo di Napoli (Teatro di Corte di Palazzo Reale).
Per la regia di Alfonso Antoniozzi, La grotta di Trofonio di Giovanni Paisiello, Festival della Valle d’Itria e Teatro San Carlo di Napoli.
Dal 2003 lavora presso il Laboratorio di Scenografia del Teatro dell’Opera di Roma.
Dal 2015 Docente di Scenografia presso l’Accademia d’Arte Drammatica di Roma “Silvio d’Amico” e presso l’Accademia di Belle Arti di Sassari “Mario Sironi”.