Benedetto Sicca

Regista

Sicca_900x500_des

Benedetto Sicca

Benedetto Sicca (Napoli, 1975) è un regista, drammaturgo, attore, formatore e direttore artistico italiano. Scrive per il teatro, per il teatro musicale per il cinema e per la televisione. Nel 2017 è Direttore Artistico del Festival Tramedautore al Piccolo Teatro di Milano. Fino al 2017 è co-direttore artistico di Mare Culturale Urbano.
Nel 2003, dopo la laurea in giurisprudenza, si diploma presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Subito dopo inizia a lavorare come attore per il cinema, con Michele Placido e Enzo d’Alò, e poi con Abel Ferrara e Antonio Capuano; in RAI, per la radio, Radiodue e Radiotre, e in televisione, a La7 e Raitre, come attore ed autore.
Lavora in Teatro con Luca Ronconi, (con cui nel 2006 consegue il diploma di alto perfezionamento della scuola di Santa Cristina Centro Teatrale), con Massimo Castri, Mario Martone, Lorenzo Salveti, Giuseppe Marini e Ninni Bruschetta. Nel 2008 studia con Chiara Guidi le tecniche di vocalità molecolare e lavora con la Societas Raffaello Sanzio. In quegli anni perfeziona lo studio del canto con il Maestro Renato Federighi e studia doppiaggio con Mario Maldesi e movimento con Nikolaj Karpov, Julie Stanzack e Maria Consagra.
Nel 2008 fonda l’Associazione Culturale LUDWIG – officina di linguaggi contemporanei che nel triennio 2015-2017 ottiene il riconoscimento del Mibac. Grazie all’attività dell’Associazione riesce ad innescare processi creativi complessi che vedono alcuni gruppi di lavoro incontrarsi in successive tappe residenziali e di ricerca. La filosofia alla base di Ludwig è, infatti, proprio quella di unire persone diverse e percorsi differenti per indagare linguaggi plurali.
Come drammaturgo e regista, dal 2009 vince premi ed è prodotto da numerosi teatri e Festival Internazionali, tra i quali il Napoli Teatro Festival, il Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, CSS di Udine, il Festival Internazionale di Montalcino, Primavera dei Teatri, Festival delle Colline Torinesi, Benevento Città Spettacolo, Teatro Stabile di Napoli.
Ha scritto e/o messo in scena:E, ù carestia? (2007), Quella scimmietta di mio figlio (2008), Il Principe Jorgos (2010), Les Adieux (2010), Frateme (2011), Salvo i due o tre per le farfalle (2012), Idiots lab-loveability, La Gara e Il silenzio dei cassetti (2013), Il viaggio – la dipendenza e QR code – una mano tu porga a sollevarmi (2014), Il giardino dei ciliegi (2014), La morte della bellezza (2015) Pigmalione e Leaves , che segna l’inizio della collaborazione con il teatro Les Halles de Schaerbeek, Bruxelles (2016), Standing Monteverdi ed Eloquenza delle lacrime (2017) .
Collabora con Luca Ronconi come assistente alla regia per l’opera lirica in Semiramide nel 2011.
Nel 2012 presenta presso la Cappella Sansevero di Napoli l’opera contemporanea Il Principe e la Rondine #1, di cui è anche autore del libretto.
Sempre nel 2012 collabora con Robert Wilson come Fellow presso il Watermill Center (NY) nei progetti del Summer Program. In particolare è Regista Assistente per l’allestimento di Incoronazione di Poppea e Regista Collaboratore per l’allestimento di Das Mädchenmitden Schwefelhölzern di Helmut Lachenmann entrambi con la regia di Robert Wilson.
Debutta a luglio 2014 con la prima esecuzione moderna di La lotta d’Ercole con Acheloo di Agostino Steffani , di cui firma regia e coreografia, in occasione della 40° edizione del Festival della Valle d’Itria; nell’edizione 2015 del Festival, con la conduzione del M° Fabio Luisi, cura la regia di Medea in Corinto di Simon Mayrdi cui viene edito il dvd (world premier) a cura di Dynamic. Nel maggio 2015 debutta con The turn of the screw di Benjamin Britten in occasione del Maggio Musicale Fiorentino, mettendo i cantanti in relazione con immagini in 3D stereoscopiche, visibili agli spettatori attraverso l’uso di appositi occhialini dotati di lenti polarizzate.
Nel 2016 partecipa all’Accademia Monteverdiana condotta dal M° Sir John Eliot Gardiner sulla trilogia monteverdiana presso la Fondazione Cini di Venezia.
Nel 2017 è Regista Collaboratore per il primo allestimento dell’Opera Shi- si faccia di Carlo Boccadoro, presso il Macerata Opera Festival.
Nel 2018 parteciperà in qualità di Regista Collaboratore alla Trilogia Popolare di Verdi che inaugurerà la stagione dell’Opera di Firenze come responsabile dell’allestimento di Rigoletto.
Dal 2013 conduce corsi per cantanti lirici presso l’Accademia di Perfezionamento Rodolfo Celletti della Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca.

www.benedettosicca.com